CombiFuel® copre sia i motori diesel che quelli a benzina. Il modo di funzionamento di CombiFuel® si differenzia a seconda del rispettivo sistema del motore

Diesel:
La modalità di funzionamento di CombiFuel® in un motore diesel si basa su un approccio trivalente. Ciò significa che il motore utilizza tre combustibili per la combustione. In particolare, si tratta di ortogas (a base di idrogeno circa il 10%), gas liquido (circa il 60%) e diesel (circa il 30%). Una quantità residua di diesel è necessaria a causa del cosiddetto concetto di autoaccensione a compressione del motore di base.

Benzina:
Nel motore a benzina, CombiFuel® si basa su un approccio bivalente, in cui si utilizzano ortogas (a base di idrogeno circa il 10%) e gas liquido (circa il 90%).

I risultati rivoluzionari nella riduzione delle emissioni e nel risparmio dei costi del carburante si ottengono grazie all’applicazione di un mix di carburante ottimale e alla perfetta interazione tra i componenti del motore e l’elettronica. CombiFuel® forma una simbiosi perfetta con il veicolo di base. Non ci sono restrizioni o compromessi per il conducente nell’uso quotidiano.

L’unica cosa da considerare è che sul veicolo viene utilizzato un secondo serbatoio per il gas liquid (GPL). L’idrogeno non deve essere riempito dall’utente; si ottiene dall’acqua direttamente a bordo mediante una cella combustibile.

L’uso di gas liquefatto e idrogeno elimina la maggior parte delle emissioni grazie alle loro proprietà ecologiche molto migliori rispetto al diesel/benzina. Inoltre, la nuova miscela di carburanti permette una combustione ottimale e quindi una maggiore efficienza del motore.

La significativa riduzione dei costi del carburante è il risultato dell’ottimizzazione dei consumi e dei carburanti notevolmente più economici.